Itaca sviluppo locale

Rifiuto a Km Zero

Il progetto propone di implementare una soluzione di trattamento della frazione organica da Rifiuti Solidi Urbani a KM zero, cioè basata sul conferimento alle aziende agricole/zootecniche del Medio Vomano.

Un’idea che vede protagonisti i cittadini e le imprese e che riduce i costi (di trasporto e di conferimento) e le emissioni climatico alteranti.

Il progetto pilota, ideato da Lino Ruggieri in collaborazione con ITACA, è stato selezionato tra le 700 idee che hanno partecipato al concorso “La Tua Idea per il Paese“, promosso da ItaliaCamp. “Rifiuto a Km Zero” è tra le 16 idee (su 97) selezionate per l’Abruzzo e finalizzate allo sviluppo del territorio. In data 17 dicembre 2012, la Giunta della Regione Abruzzo, riconoscendone l’elevato valore innovativo, ha approvato il protocollo d’intesa per l’avvio delle attività.

L’obiettivo di Rifiuto a Km Zero è implementare una soluzione di trattamento della frazione organica da RSU a KM 0 che veda protagonisti i cittadini e le imprese agricole/zootecniche presenti sul territorio in maniera da ridurre i costi (di trasporto e di conferimento) e le emissioni climatico alteranti.

Sono partner del progetto la Regione Abruzzo – Servizio Rifiuti, l’Unione di Comuni “Colline del Medio Vomano”, il Consorzio Italiano Compostatori.

I principali risultati che il progetto intende conseguire sono:
1) 4 stazioni ricettive della frazione organica da RSU adeguate presso le aziende agricole aderenti;
2) Cittadini e aziende informati;
3) Costi di trasporto ridotti;
4) Costi di conferimento ridotti;
5) Manuale sulle buone pratiche di compostaggio realizzato.

Le attività di progetto, fino al 31/10/2018, sono le seguenti:

a) Corso di formazione e d’informazione/sensibilizzazione per cittadini e aziende;
b) Adeguamento strutture ricettive della frazione organica presso le aziende;
c) Controllo della fase gestionale del processo di compostaggio;
d) Disseminazione e valorizzazione dei risultati.

Sito web: www.rifiutoakm0.it/.

adminitacasviluppo

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Translate »