Itaca sviluppo locale

Opportunità ottobre 2017

Una panoramica delle opportunità di finanziamento disponibili a livello europeo e nazionale.

Per approfondimenti e ulteriori informazioni i soci possono contattare la referente area europrogettazione: Simonetta Amoroso, s.amoroso@associazioneitaca.org.

Europa Creativa: nuova call 2018

Il sub programma Cultura di Europa Creativa per il 2018 continuerà a finanziare i progetti proposti da organizzazioni pubbliche e private interessate alla cooperazione culturale:

  • di piccola scala, ovvero 1 project leader (responsabile del progetto) + 2 partner provenienti da almeno 3 diversi paesi partecipanti, legalmente riconosciuti da almeno due anni, cofinanziamento UE: massimo 60% sul totale del costi eleggibili fino a 200.000 EUR;
  • di larga scala, ovvero 1 project leader (responsabile del progetto) + 5 partner provenienti da almeno 5 diversi paesi partecipanti, legalmente riconosciuti da almeno due anni, cofinanziamento UE: massimo 50% sul totale del costi eleggibili fino a 2000.000 EUR.

C’è tempo fino al 18 gennaio 2018 per partecipare.

Urbact III

Il 14 settembre 2017 è stato pubblicata la Call del Programma URBACT III per le Reti di trasferimento (Transfer Networks). I Transfer Networks sono strumenti di scambio di buone pratiche sullo  sviluppo urbano e di apprendimento che coinvolgono le Città per la risoluzione di problemi specifici. Le proposte per le reti di trasferimento possono essere presentate solo dalle 97 città “URBACT Good Practice” già selezionate nell’invito a buone pratiche (giugno 2017) in partenariato con altre città quali futuri partner delle reti di trasferimento. Il cofinanziamento UE è pari all’85% per le regioni in transizione (come l’Abruzzo). Il budget totale non può eccedere 600.000 euro (max 80.000 euro per la fase 1). La scadenza è fissata al 10 gennaio 2018.

Preinformazione: nuovo bando Azioni Urbane Innovative

Annunciate le tematiche del prossimo bando del programma Urban Innovative Actions (UIA). L’iniziativa, finanziata dal FESR, si propone di individuare e testare nuove soluzioni che affrontino problematiche relative allo sviluppo urbano sostenibile e che siano di rilevanza europea. Possono partecipare le città metropolitane, le città o periferie con una popolazione di almeno 50.000 abitanti, le unioni di comuni, e le associazioni che le rappresentano. Il terzo bando UIA verterà su 4 argomenti: qualità dell’aria, adattamento ai cambiamenti climatici,     housing, lavori e abilità nell’economia locale. I progetti possono essere cofinanziati dall’Ue con un contributo fino all’80% delle spese ammesse e per un ammontare massimo di 5 milioni di euro. La pubblicazione bando è attesa entro dicembre 2017.

Media: sostegno ai festival

Con questo bando la Commissione europea mette in campo 3,2 milioni di euro per finanziare progetti riguardanti la realizzazione di festival che prevedano una programmazione di almeno il 70% di opere (fiction, documentari, animazione) provenienti da Paesi ammissibili al programma, oppure di almeno 100 lungometraggi o 400 cortometraggi, se trattasi di festival a questi dedicati. Il contributo UE per i progetti selezionati consisterà in una somma forfettaria di importo compreso fra 19.000 e 75.000 euro, a seconda del numero di film europei nella programmazione. Il bando è rivolto a imprese private, organizzazioni no-profit, associazioni, fondazioni, comuni/consigli comunali, ecc. I termini per la presentazione delle proposte sono i seguenti: 23 novembre 2017, per festival aventi inizio fra il 1° maggio 2018 e il 31 ottobre 2018; 26 aprile 2018, ore 12.00, per festival aventi inizio fra il 1° novembre 2018 e il 30 aprile 2019.

Azioni di informazione sulla PAC – Bando 2018

L’obiettivo del bando è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica in merito all’importanza del sostegno dell’UE all’agricoltura e allo sviluppo rurale attraverso la PAC e collaborare con i portatori di interesse (soprattutto gli agricoltori e gli altri soggetti attivi nelle zone rurali) perché possano comunicare meglio la PAC alle loro circoscrizioni e al pubblico in generale. Saranno finanziate azioni attuate a livello multiregionale o nazionale oppure a livello europeo (con un impatto in almeno due Stati membri) destinate al pubblico in generale (in particolare i giovani nelle aree urbane) e/o agli agricoltori e agli altri soggetti attivi nel mondo rurale.  Le azioni di informazione dovrebbero comprendere una o più attività quali: produzione e distribuzione di materiale multimediale o audiovisivo; produzione e distribuzione di materiale stampato (pubblicazioni, manifesti ecc.); creazione di strumenti online e destinati alle reti sociali; eventi mediatici; conferenze, seminari, gruppi di lavoro (preferibilmente in streaming) e studi su questioni inerenti la PAC; eventi; mostre fisse o itineranti o sportelli d’informazione. Al bando possono partecipare: organizzazioni senza scopo di lucro (private o pubbliche); autorità pubbliche (nazionali, regionali, locali);  associazioni europee; università; istituti di insegnamento; centri di ricerca; società. Il contributo finanziario per progetto potrà coprire fino al 60% dei costi diretti ammissibili, più un importo pari al 7% di tali costi a titolo di copertura forfetaria dei costi indiretti. Il contributo per progetto non può superare complessivamente i 500.000 euro. La scadenza del bando è fissata al 15/12/2017.

Sillumina 2017. Copia privata per i giovani, per la cultura

SIAE promuove Sillumina, un progetto che comprende cinque bandi rivolti a privati, aziende, enti e associazioni che presentino un progetto a sostegno di autori, esecutori ed interpreti under 35. I bandi coprono cinque diverse tipologie di progetto: il primo è dedicato alla promozione di iniziative di spettacolo da effettuare nelle periferie urbane o in aree della città caratterizzate da problematiche economiche e sociali; il secondo mira al contributo in favore di produzioni artistiche di nuove opere inedite; il terzo è rivolto al sostegno per la realizzazione di percorsi formativi e residenze artistiche anche mediante l’attivazione di corsi di specializzazione e master; il quarto bando è dedicato a promuovere le esecuzioni live in Italia e all’estero e al supporto di festival e rassegne per i mercati internazionali mentre il quinto è dedicato alla traduzione e distribuzione di opere all’estero. I settori artistici riguardano Arti visive, performative e multimediali; Cinema; Danza; Libro e Lettura; Musica; Teatro. La scadenza del bando è il 30 novembre 2017.

Nuove generazioni bando 2017

CON I BAMBINI Impresa sociale, individuata come soggetto attuatore del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile” (L. 208/2015, art. 1,comma 392), ha emanato il “Bando Nuove Generazioni 2017”, volto alla realizzazione di progetti “esemplari” per la fascia di età 5-14 anni.

Il Bando si propone di promuovere il benessere e la crescita armonica di minori nella fascia di età 5-14 anni, in particolare di quelli a rischio o in situazione di vulnerabilità (di tipo economico, sociale, culturale), o che vivono in aree e territori particolarmente svantaggiati, garantendo efficaci opportunità educative, sviluppando e rafforzando l’alleanza, le competenze, il lavoro e la capacità di innovazione dei soggetti che si assumono la responsabilità educativa (“comunità educante”) e prevenendo precocemente varie forme di disagio (dalla dispersione e abbandono scolastico, al bullismo e altri fenomeni di disagio giovanile).

Ai progetti selezionati verrà consesso un contributo nella percentuale massima dell’85 o 90% del costo complessivo del progetto. I progetti dovranno essere presentati esclusivamente on line entro le ore 16:00 del 09 febbraio 2018.

Inclusione Sociale e sport

Scade il 31 ottobre 2017 l’avviso pubblico della Presidenza del Consiglio dei Ministri rivolto a favorire azioni mirate al contrasto di tutte le discriminazioni e alla valorizzazione di una cultura di pari opportunità attraverso lo sport. Possono partecipare: Associazioni Sportive Dilettantistiche (ASD), Società Sportive Dilettantistiche (SSD) singole o associate in Associazione Temporanea di Scopo, Associazioni di Promozione Sociale (L. 383/00), Cooperative Sociali. La richiesta di contributo pubblico per ciascun progetto presentato non può essere superiore a € 100.000.

Fermo restando l’importo massimo del contributo pari a € 100.000, nel caso in cui il costo totale del progetto risulti superiore alla somma del contributo richiesto, il proponente è tenuto ad indicare in modo documentato la fonte e la destinazione delle ulteriore risorse.

Protocollo ANCI-MIBACT per progetti Art Bonus

Anci e Istituto per il Credito Sportivo, insieme ad Ales – Arte Lavoro e Servizi S.p.A. – società MiBACT che ha il compito istituzionale di gestire e promuovere l’Art Bonus – hanno sottoscritto un nuovo Protocollo d’intesa che prevede la concessione di mutui fortemente agevolati per il completamento di interventi attivati con l’Art Bonus. Ciascun intervento potrà essere ammesso a fruire delle somme stanziate per un importo massimo di € 500.000,00, su un solo intervento, sulla base di progetti definitivi regolarmente approvati e provvisti delle necessarie autorizzazioni, e a condizione di aver ottenuto donazioni private con l’Art Bonus per un importo almeno pari al 60% del costo complessivo dell’intervento.

 

adminitacasviluppo

Translate »